SESSO

 












LINKS UTILI

 

Film porno, video porno

Film porno

PORNO: Lo scandalo è nell'occhio di chi guarda

E' unanimemente accettato che la sessualità femminile sia sostanzialmente orientata in senso visivo: noi rispondiamo soprattutto all'immagine. Ecco perché sono molto più gli uomini che le donne a guardare i film a luci rosse. In un'indagine su scala nazionale, i ricercatori dell'università di Chicago hanno trovato che il 23 per cento degli uomini americani aveva visto un film pornografico al cinematografo o in videocassetta nel corso dell'anno precedente contro solo 1'l l per cento delle donne. Inoltre, a sfogliare libri o riviste di sesso esplicito erano stati in prevalenza gli uomini, in un numero quattro volte superiore a quello delle donne.


Particolarmente interessante è uno studio descritto nel suo libro Hot Monogamy da Patricia Love, terapeuta matrimoniale e familiare di Austin, nel Texas. Una squadra di ricercatori raccolse un gruppo di quaranta uomini e donne e ne monitorò le reazioni sessuali con apposite apparecchiature, mostrando a tutti un paio di video erotici. I risultati, dichiarano i ricercatori, hanno mostrato "una decisiva somiglianza di risposta in maschi e femmine". La loro conclusione: "La teoria comunemente accettata che i maschi mostrano una reattività sessuale superiore delle femmine a stimoli erotici visivi non è avvalorata".

La nostra personale teoria è che gli uomini tendono a essere più sessualmente ricettivi a ciò che vedono per il semplice motivo che le donne offrono un'immagine da guardare molto più interessante della nostra. La vera differenza tra i sessi, rispecchiata nei nostri diversi gusti in fatto di erotismo in celluloide, è nella natura di ciò che ci stimola. Come hanno dimostrato un gran numero di indagini sulle differenze tra le fantasie sessuali di uomini e donne, quello che gli uomini desiderano nel segreto del loro cuore non coincide affatto con ciò che desiderano le donne. Basti considerare la differenza che c'è tra la pornografia (quasi esclusivamente prodotta da uomini e consumata da uomini) e la letteratura rosa (come dice il nome, scrittada donne per le donne).

I temi fondamentali della pornografia maschile sono rimasti incredibilmente stabili almeno dai tempi della regina Vittoria: il protagonista che interpreta un ruolo attivo di seduttore, il sesso anonimo, molte ragazze, un rilievo particolare agli organi genitali, una rapida progressione di atti sessuali", spiega Joseph Matyas, che ha condotto con altri uno studio sulle differenze delle fantasie sessuali di uomini e donne alla San Francisco State University. "La letteratura sentimentale, nonché le fantasie erotiche femminili, si concentrano invece principalmente sullo sviluppo di un rapporto amoroso, dove di solito il partner maschile è uno solo e l'eccitazione erotica progredisce solo molto lentamente".

Oppure, come ha osservato lo scrittore Guy Garcias in un articolo pubblicato sul Washington Post sulle preferenze sessuali di uomini e donne al cinema: "Mentre i gusti femminili tendono a vagare nel territorio del romanzesco sentimentale con sguardi languidi, passioni che consumano, un bacio palpitante sotto la pioggia... la fantasia sessuale maschile sullo schermo si può facilmente riassumere dalle parole "bionda biotta'.

continua
>